Spheramed

Cosa vogliono gli italiani dal chirurgo? Interventi e trattamenti più richiesti


Gli italiani sono sempre alla ricerca del bello, e questo riguarda anche – e soprattutto – il loro aspetto.Sono tantissimi, infatti, le donne e gli uomini italiani che si rivolgono al chirurgo estetico per interventi o trattamenti di medicina estetica. Quello della bellezza sembra infatti un settore che non conosce crisi, e gli interventi di medicina e chirurgia estetica sono in ascesa nel Bel Paese.Ma quali sono i desideri delle donne italiane? Quali gli interventi più richiesti?Secondo uno dell’International Society of Aesthetic Plastic Surgery Isaps, la più prestigiosa associazione internazionale di chirurgia plastica internazionale, le donne italiane preferiscono di gran lunga piccoli ritocchini per ringiovanire il volto.I dati raccolti dall’International Society of Aesthetic Plastic Surgery (Isaps), relativi all’Italia, hanno infatti mostrato come nel nostro paese solo nel 2015 siano stati effettuati ben 418.760 trattamenti a base di botulino, classificandosi al nono posto tra i paesi di tutto il mondo per questo tipo di trattamento. Seguono a ruota gli interventi con filler di acido ialuronico che sono aumentati su scala mondiale di ben il 6,5% dal 2014 al 2015.Il volto resta una delle parti del corpo a destare maggiore interesse nelle italiane, infatti sono stati nel 2015 ben 139 mila gli interventi di chirurgia plastica, effettuati nel 2015, in cui si è ricorso al bisturi per il ringiovanimento del viso.Anche l’aumento del seno si conferma come uno delle operazioni più richieste dalle italiane: nel 2015 sono infatti state eseguite 21.744 mastoplastiche additive con inserimento di protesi.Dopo la mastoplastica troviamo, tra gli interventi di chirurgia più richiesti dalle italiane, la liposuzione con 20.784 interventi, la blefarloplastica con quasi 20mila, mentre si registra un calo per gli interventi di rinoplastica che si sono fermati a 9.984 durante tutto il 2015.La tendenza, in aumento, sembra comunque quella di cercare alternative di medicina estetica al bisturi, come nel caso del lipofilling, una tecnica che consente di rimodellare il corpo attraverso l’autotrapianto di cellule adipose. Ad esempio, questa tecnica, è in forte aumento per il rimodellamento del seno: solo nel 2015 sono stati effettuati 1.656 trattamenti di lipofilling al décolleté, numeri che tuttavia ancora non possono competere con quelli della mastoplastica chirurgica, ma che dimostrano l’affermarsi di una nuova tendenza.Infine, secondo i dati dell’Associazione Italiana di Chirurgia Plastica Estetica (Aicpe), sembra che in chirurgia plastica stiano cadendo molti tabù, tanto che sono sempre di più le donne e gli uomini a ricorrere al chirurgo per correggere imperfezioni intime quali la correzione di asimmetrie delle piccole e grandi labbra (labioplastica), o la circoncisione e il raddrizzamento del pene.