Spheramed

Lifting alle braccia, l’ultima tendenza della chirurga estetica


Con la bella stagione si tirano fuori dagli armadi i vestiti leggeri e le maniche corte e sono molte le donne che vorrebbero sfoggiare braccia magre e toniche.Per eliminare le cosiddette ali di pipistrello, ovvero una porzione di tessuto molle ed adiposo che crea l’effetto di pelle cadente sotto le braccia e che si presenta con l’avanzare dell’età o con una repetina perdita di peso, sono sempre più le donne che si sottopongono all’intervento di lifting alle braccia.

Boom di lifting alle braccia: i dati

Solo nel 2015 gli interventi di lifting alle braccia secondo i dati dell’American Socity of Plastic Surgeons negli Stati Uniti sono stati 17.000 con un incremento del 6%, ma se consideriamo gli ultimi dieci anni questo tipo di intervento è aumentato di quasi il 5000%. Non abbiamo purtroppo dati completi per quel che concerne il nostro paese, ma presso gli studi di chirurgia estetica si registra un aumento delle richieste per questo intervento e bisogna considerare che l’America spesso anticipa le tendenze in fatto di chirurgia plastica.Sono infatti tantissime le donne che ricorrono al bisturi per restituire tono e compattezza ai tessuti delle braccia. Ma in cosa consiste questo intervento di chirurgia estetica che sembra essere sempre più richiesto?

Lifting alle braccia: in cosa consiste l’intervento

L’intervento di lifting alle braccia viene effettuato in anestesia locale con sedazione e dura circa 3 ore. Durante l’intervento viene asportata la pelle in eccesso del tessuto adiposo e possono essere corretti alcuni rilassamenti modesti asportando una porzione di cute in prossimità dell’ascella. All’occorrenza è inoltre possibile operare una lipoaspirazione delle porzioni di grasso.Infine vengono applicati i punti di sutura che solitamente sono disposti dall’ascella al gomito.

Lifting alle braccia: post operatorio

Nelle prime ore dopo l’intervento può insorgere un ematoma che viene limitato grazie a dei drenaggi. Per qualche giorno è possibile avvertire dolore ed indolenzimento nelle zone trattate.È necessario tenere a riposo gli arti superiori e mantenere il bendaggio compressivo per circa 7-10 giorni, ovvero fino alla rimozione dei punti di sutura. L’attività lavorativa può essere ripresa 10-14 giorni dopo l’intervento di lifting alle braccia, mentre trascorso un mese può essere ripresa tranquillamente l’attività sportiva.

Il lifting alle braccia lascia cicatrici?

Il lifting alle braccia lascia alcune cicatrici poco visibili e di dimensione molto ridotta. Alcune pazienti che soffrono di reattività cutanea o di infezione della ferita potrebbero veder comparire cicatrici ipertrofiche che devono essere trattate specifiche creme, pomate e all’occorrenza con infiltrazioni cortisoniche.