Spheramed

Siete pronti per un intervento di chirurgia plastica?


Attualmente sono sempre di più le persone, donne ed uomini, che si rivolgono al chirurgo plastico per correggere difetti ed inestetismi estetici.

Tuttavia spesso il paziente, quando arriva a colloquio con il chirurgo, non ha le idee chiare sul tipo di intervento e sulle sue implicazioni, sui risultati che vuole conseguire, sulle implicazioni per la salute e sui rischi dell’intervento.

Il primo fattore che fa titubare un paziente dinnanzi ad un intervento di chirurgia plastica sono sicuramente le apprensioni emotive. Un po’ di ansia è ovviamente del tutto normale tuttavia per fugare ogni dubbio e fonte di preoccupazione è bene essere sinceri con il proprio chirurgo, fargli tutte le domande ed esporgli tutti i dubbi che ci attanagliano, senza temere di risultare invadenti o inopportuni. Oltre ad essere un diritto del paziente quello di essere informato su un intervento, nel caso della chirurgia plastica possiamo vederlo quasi come un dovere, in modo che egli possa valutare rischi e esiti postoperatori in vista del desiderio di correggere un determinato inestetismo. Essere preparati ed informati sull’intervento è il primo ed imprescindibile punto per essere pronti ad affermarlo.

Se dalla chirurgia plastica ci si aspetta di avere un naso alla Katie Holmes o una bocca come Agelina Jolie forse significa che non si è pronti a sottoporsi ad un intervento. Un intervento deve infatti prendere in conto di tutta l’armonia anatomica del viso e del corpo, non tutti i nasi o tutte le bocche si adattano a tutti i volti ed il bisturi non è una bacchetta magica. Non bisogna puntare a obiettivi irrealistici o a capricci da rivista, ma piuttosto affidarsi ad un chirurgo in grado di studiare insieme a voi il risultato ottimale e più armonico per la vostra conformazione. Provate a pensare a quella volta che avete visto un taglio di capelli su una rivista che sembrava perfetto su un’attrice di Hollywood e che una volta fatto dal parrucchiere su di voi non vi stava affatto bene. Ecco il principio è un po’ lo stesso, con la differenza, non affatto trascurabile, che i capelli ricrescono, mentre un intervento di chirurgia estetica oltre ad essere permanente ha anche un certo tasso di invasività.

Bisogna inoltre sempre soppesare i propri desideri con i rischi per la salute: un seno esagerato e non proporzionato alla propria struttura vertebrale ad esempio potrebbe causare danni sulla postura. Anche in questo caso deve essere il chirurgo a saper indirizzare bene la paziente e a indicare la soluzione ottimale in base alle caratteristiche anatomiche.

Arriviamo dunque al punto per cui la scelta del chirurgo si mostra fondamentale per essere pronti ad un intervento di chirurgia estetica. Difatti è importante prestare attenzione alla scelta del chirurgo estetico basandosi sulle competenze e sulla sua serietà, bisogna sentire di fidarsi al 100% del professionista, se infatti avete qualche dubbio a riguardo cercate di chiarirlo o prendetevi ancora un po’ di tempo anche per farvi visitare da altri medici.