Spheramed

Ripristinato il registro dei medici estetici di Roma


Ricordo con sollievo quando anni fa l’ordine dei medici ed odontoiatri di Roma e provincia istituiva questo albo che delineava e demarcava all’interno di un naturale e doveroso procedimento di scrematura tutti i medici che possedessero i requisiti e la preparazione idonea a svolgere la tanto inflazionata e richiesta attività di medico estetico.Il modulo prevedeva che a questo registro potessero essere ammessi i medici specialisti in chirurgia plastica ed estetica,i dermatologi e i medici chirurghi diplomati in medicina estetica nelle scuole pluriennali riconosciute e specializzate all’insegnamento di tale disciplina.Il tempo di felicitarsi per tale giusta iniziativa e complicare il modulo d’iscrizione che d’incanto si scatenò il putiferio…Un’orda di proteste si sollevo’ da parte di tutti coloro,medici e non,i quali sentendosi esclusi e lesi da questo provvedimento portarono di fatto lo stesso ordine dei medici ad un clamoroso dietrofront.Ho ancora la lettera in cui mi si informava che si riteneva sospesa l’istituzione dell’albo e rimandata a data da destinarsi.La domanda nacque spontanea e ci riporta al giusto provvedimento di questi giorni: perché un medico che non ha,nessuno dei requisiti sopraelencati,dovrebbe protestare perché non ammesso nell’elenco dei medici estetici?Forse seguire un workshop,frequentare per qualche mese lo studio di un collega specialista, partecipare ad un congresso o ad un corso di poche ore su tematiche estetiche fa di un medico uno specialista in medicina estetica?E vero la legge,tranne rate eccezioni permette ad un medico chirurgo abilitato di effettuare pressoché tutte le procedure mediche ma rivoltando la questione mi chiedo se il sottoscritto(chirurgo estetico) si mettesse,pur non avendo conoscenze specifiche certificate, ad effettuare visite oculistiche,ginecologiche,ortopediche anestesiologiche,maxillo facciali etc etc etc etc.Credo che non avrei il diritto di protestare e soprattutto il paziente avrebbe tutto il diritto di chiedersi perché un chirurgo plastico estetico si cimenta in materie che non gli sono proprie….Non sarebbe male se in questo oceano di proposte,offerte e fantomatici pseudo specialisti del benessere,semplicemente ognuno si possa occupare di ciò per cui ha studiato una vita senza sconfinare se non per una mera questione economica…